Ancitel portale
Sicom
 
 
   Stampa
   Preferiti
   Condividi
 Segnala
 
 
Comune di Prato
Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per gli Affari Regionali
Assocazione Nazionale Comuni Italiani
con la collaborazione di
In evidenza
08-10-2013
Sessioni Formative SiCom

Nell'ambito del Progetto SiCom, così come previsto nel Piano esecutivo, sono state erogate le sessio... [continua]


01-12-2011
Approvazione del Consiglio Comunale di Loano del progetto SiCom

Loano. Nella seduta del Consiglio Comunale di Loano del 28 settembre, è stato approvato all'unanimit... [continua]


Accedi all'Archivio »
Presentazione

"SiCom - Sicurezza in comune", è un progetto pilota teso a sperimentare nuove tecnologie e sistemi in materia di sicurezza urbana per i Comuni. L'iniziativa fa parte del Programma "Elisa3" (Enti locali innovazioni di sistema), gestito dal PORE con l'assistenza tecnica di Invitalia.
 
"SiCom" è promosso dal Comune di Prato, che riveste il ruolo di ente capofila del progetto, ma coinvolge numerosi altri comuni delle regioni del centro-nord, per oltre 2,4 milioni di abitanti.
 
Il progetto pilota SiCom si propone di:
 
 - Acquisire in tempo reale le informazioni da postazioni fisse presso i comandi delle polizie municipali, relative a veicoli e documenti rubati o smarriti e stato dei permessi di soggiorno;
 - Raccogliere denunce e aggiornare direttamente le banche dati centrali gestite dal CED Interforze, con rilascio di copia della denuncia al cittadino e inoltro automatico della pratica in tempo reale, tramite strumenti telematici e PEC, alla competente Autorità Giudiziaria;
- Segnalare, monitorare e creare appositi report verso le strutture designate dal Ministero dell’Interno. 
 
Problemi che il progetto si intende a rimuovere:
 
 · Mancata disponibilità per i Comuni, ad eccezione di quelli metropolitani, di accesso alle Banche dati gestite dal CED Interforze riguardanti, oltre ai veicoli rubati, lo schedario dei documenti d’identità rubati o smarriti e le informazioni concernenti i permessi di soggiorno rilasciati e rinnovati;
 · Difficoltà nella ricezione di denunce di furto di veicoli e nella produzione di copia della denuncia per il cittadino;
 · Assicurare la sostenibilità dell’iniziativa, attraverso un’ adeguato piano di riuso esteso a tutti i comuni interessati, per raggiungere delle economie di scala ed abbattere costi fissi legati al funzionamento complessivo del sistema.
 
Benefici per il cittadino:
 
  · La certezza di trovare presso il Comando di Polizia Municipale tutto il supporto e l’assistenza necessaria nella denuncia di reati, attualmente possibile, attraverso i distretti di Polizia e Carabinieri, che hanno una minore capillarità sul territorio;
 · Migliorare  le capacità di intervento tempestivo come nel caso del furto di un veicolo, mediante la segnalazione in tempo reale a tutte le forze dell’ordine, facilitando le azioni immediate di recupero del bene sottratto;
 · Usufruire dei benefici che nascono dal miglioramento della qualità e quantità di controlli di sicurezza sul territorio. 
 
Al via la sperimentazione del progetto pilota SiCom "Sicurezza in Comune"



  Gli altri servizi già attivi per la Polizia Locale